27 gennaio 2013

28 gennaio 1931 - Nasce l'attrice italiana Lucia Bosè


























Lucia Bosè (Milano, 28 gennaio 1931)

E' un'attrice italiana, madre di Miguel Bosè, ex-moglie di Luis Miguel Dominguín.
Insieme a Silvana Pampanini e Gina Lollobrigida è stata la prima maggiorata del cinema italiano.

Commessa della famosa pasticceria Galli di Milano viene notata dal regista Luchino Visconti ma le porte del cinema si aprono dopo il 1947 grazie alla vittoria del concorso di Miss Italia a Stresa. A quella stessa edizione parteciparono altre concorrenti divenute poi famose attrici: Gianna Maria Canale, Gina Lollobrigida che si sono classificate seconda e terza, Eleonora Rossi Drago e Silvana Mangano.
Partecipa ad alcune pellicole che segnano l'affermarsi del neorealismo italiano come Non c'è pace tra gli ulivi (1950) di Giuseppe de Santis, ma soprattutto in Cronaca di un amore (1950) di Antonioni per il quale fu anche La signora senza camelie (1953). In questi anni venne diretta anche da Luciano Emmer e Francesco Maselli partecipando anche a diverse pellicole brillanti a fianco del suo primo fidanzato Walter Chiari. Poté quindi tornare sugli schermi sul finire degli anni sessanta partecipando a pellicole quali Sotto il segno dello scorpione dei Taviani; Metello di Mauro Bolognini, Fellini Satyricon, di Federico Fellini.


Filmografia

Non c'è pace tra gli ulivi, regia Giuseppe De Santis (1950)
Cronaca di un amore, regia Michelangelo Antonioni (1950)
Le due verità, regia Antonio Leonviola (1951)
È l'amor che mi rovina, regia Mario Soldati (1951)
Parigi è sempre Parigi, regia Luciano Emmer (1951)
Oggi sposi, regia Marino Girolami (1952)
Era lei che lo voleva, regia Marino Girolami (1952)
Le ragazze di Piazza di Spagna, regia Luciano Emmer (1952)
Roma ore 11, regia Giuseppe De Santis (1952)
La signora senza camelie, regia Michelangelo Antonioni (1953)
Sinfonia d'amore, regia Glauco Pellegrini (1954)
Questa è la vita, episodio "Marsina stretta", regia Aldo Fabrizi (1954)
Tradita, regia Mario Bonnard (1954)
Accadde al commissariato, regia Giorgio Simonelli (1954)
Gli sbandati, regia Francesco Maselli (1955)
Vacanze d'amore, regia Jean-Paul Le Chanois (1955)
Gli egoisti, regia Juan Antonio Bardem (1955)
Gli amanti di domani, regia Luis Buñuel (1956)
Le testament d'Orphée, ou ne me demandez pas pourquoi!, non accreditata, regia Jean Cocteau (1960)
Nocturno 29, regia Pedro Portabella (1968)
No somos de piedra, regia Manuel Summers (1968)
Sotto il segno dello scorpione, regia Paolo e Vittorio Taviani (1969)
Jutrzenka, regia Jaime Camino (1970)
Fellini Satyricon, regia Federico Fellini (1969)
Del amor y otras soledades, regia Basilio Martin Patino (1969)
Metello, regia Mauro Bolognini (1970)
Ciao Gulliver, regia Carlo Tuzii (1970)
Equinozio, regia Maurizio Ponzi (1971)
La controfigura, regia Romolo Guerrieri (1971)
Qualcosa striscia nel buio, regia Mario Colucci (1971)
La colonna infame, regia Nelo Risi (1972)
Un solo grande amore, regia Claudio Guerín (1972)
L'ospite, regia Liliana Cavani (1972)
Arcana, regia Giulio Questi (1972)
Nathalie Granger, regia Marguerite Duras (1972)
Le vergini cavalcano la morte, regia Jorge Grau (1973)
Los viajes escolares, regia Jaime Chávarri (1974)
La profonda luce dei sensi, regia Beni Montresor (1975)
Per le antiche scale, regia di Mauro Bolognini (1975)
Storia di un'amicizia tra donne, regia Jeanne Moreau (1976)
Violanta, regia Daniel Schmid (1977)
Cronaca di una morte annunciata, regia Francesco Rosi (1987)
Brumal, regia Cristina Andreu (1988)
El nino de la luna, regia Anton Villalonga (1989)
L'avaro, regia Tonino Cervi (1989)
Volevo i pantaloni, regia Maurizio Ponzi (1990)
Harem Suare, regia Ferzan Ozpetek (1999)
I Viceré, regia Roberto Faenza (2007)
Alfonsina y el mar, regia di Pablo Benedetti e Davide Sordella (2012)




Nessun commento:

Posta un commento