25 agosto 2015

25 agosto 1930 - Nasce l'attore scozzese Sean Connery

























Sir Thomas Sean Connery (Edimburgo, 25 agosto 1930)

E' un attore e produttore cinematografico scozzese.

Ha raggiunto la celebrità grazie al personaggio di James Bond, del quale è stato il primo interprete; la sua incarnazione dell'Agente 007 in una fortunata serie di film è riconosciuta dalla quasi unanimità di critica e pubblico come la migliore in assoluto, e la sua immagine è diventata il simbolo del personaggio nato dalla penna di Ian Fleming. In questo periodo ha lavorato anche con grandi registi (Alfred Hitchcock, Sidney Lumet), per poi dedicarsi a vari ruoli in film d'avventura (i più celebri sono Caccia a Ottobre Rosso, Highlander - L'ultimo immortale e Il nome della rosa) e anche a personaggi più complessi in pellicole drammatiche (Scoprendo Forrester). È noto anche per l'interpretazione di Jimmy Malone, incorruttibile poliziotto irlandese, protagonista del film di Brian De Palma The Untouchables - Gli intoccabili, grazie al quale ha vinto il suo primo e unico premio Oscar.

Nacque a Fountainbridge, un sobborgo di Edimburgo, il 25 agosto 1930 da Joseph Connery, un contadino e camionista scozzese figlio di immigrati irlandesi, e da Euphemia "Effie" McBain, una cameriera scozzese. All'età di undici anni iniziò a prendere lezioni di danza. A sedici decise di lasciare la scuola e di arruolarsi nella Marina Militare Britannica; a questo periodo risalgono due particolari tatuaggi che Connery si fece apporre sul braccio destro: "Scotland Forever" ("Scozia per sempre") e "Mom & Dad" ("Mamma & Papà"). La sua esperienza nella Royal Navy si interruppe nel 1950: non superò le visite mediche per una grave ulcera gastrica e fu congedato.

Connery esercitò allora svariati mestieri, tra cui il bagnino, il muratore, il lavapiatti, il verniciatore di bare, la guardia del corpo e infine il modello. All'età di diciannove anni posò nudo per l'Edinburgh Art College, e iniziò a manifestare quella che inizialmente sembrò una sfortuna, la precoce calvizie, caratteristica che in seguito contribuì ad aumentare il suo maturo fascino.

All'inizio degli anni cinquanta Connery iniziò a farsi conoscere sulle scene inglesi: dopo diverse piccole parti in ambito teatrale, nel 1951 prese parte al musical South Pacific, in scena a Londra. Grazie al fisico slanciato e atletico, all'alta statura e allo sguardo ammaliante, il giovane Sean Connery partecipò inoltre al concorso di Mister Universo (1953), in rappresentanza della Scozia, classificandosi al terzo posto. Fu il trampolino di lancio per il suo definitivo ingresso nel mondo dello spettacolo, e iniziò con piccole parti in produzioni televisive e cinematografiche che gli procurarono una discreta notorietà.

Le sue interpretazioni

Le armi del re (Lilacs in the Spring), regia di Herbert Wilcox (1955)
Club di gangsters ('No Road Back), regi a di Montgomery Tully (1957)
I piloti dell'inferno (Hell Drivers), regia di Cy Endfield (1957)
La grande porta grigia (Time Lock), regia di Gerald Thomas (1957)
Il bandito dell'Epiro (Action of the Tiger), regia di Terence Young (1957)
Estasi d'amore - Operazione Love (Another Time, Another Place), regia di Lewis Allen (1958)
Titanic, latitudine 41 nord (A Night to Remember), regia di Roy Ward Baker (1958) - non accreditato
Darby O'Gill e il re dei folletti (Darby O'Gill and the Little People), regia di Robert Stevenson (1959)
Il terrore corre sul fiume (Tarzan's Greatest Adventure), regia di John Guillermin (1959)
Scotland Yard sezioni omicidi (The Frightened City), regia di John Lemont (1961)
A 077, dalla Francia senza amore (On the Fiddle), regia di Cyril Frankel (1961)
Il giorno più lungo (The Longest Day), regia di Ken Annakin (1962)
Agente 007 - Licenza di uccidere (Dr. No), regia di Terence Young (1962)
A 007, dalla Russia con amore (From Russia with Love), regia di Terence Young (1963)
La donna di paglia (Woman of Straw), regia di Basil Dearden (1964)
Marnie, regia di Alfred Hitchcock (1964)
Agente 007 - Missione Goldfinger (Goldfinger), regia di Guy Hamilton (1964)
La collina del disonore (The Hill), regia di Sidney Lumet (1965)
Agente 007 - Thunderball: Operazione tuono (Thunderball), regia di Terence Young (1965)
Una splendida canaglia (A Fine Madness), regia di Irvin Kershner (1966)
Un mondo nuovo (Un monde nouveau), regia di Vittorio De Sica (1966)
Agente 007 - Si vive solo due volte (You Only Live Twice), regia di Lewis Gilbert (1967)
Shalako, regia di Edward Dmytryk (1968)
La tenda rossa (Krasnaya palatka), regia di Mikheil Kalatozishvili (1971)
I cospiratori (The Molly Maguires), regia di Martin Ritt (1970)
Rapina record a New York (The Anderson Tapes), regia di Sidney Lumet (1971)
Agente 007 - Una cascata di diamanti (Diamonds Are Forever), regia di Guy Hamilton (1971)
Riflessi in uno specchio scuro (The Offence), regia di Sidney Lumet (1972)
Zardoz, regia di John Boorman (1973)
Ransom, stato di emergenza per un rapimento (Ransom), regia di Casper Wrede (1975)
Assassinio sull'Orient Express, regia di Sidney Lumet (1974)
Il vento e il leone (The Wind and the Lion), regia di John Milius (1975)
L'uomo che volle farsi re (The Man Who Would Be King), regia di John Huston (1975)
Robin e Marian (Robin and Marian), regia di Richard Lester (1976)
Il prossimo uomo (The Next Man), regia di Richard C. Sarafian (1976)
Quell'ultimo ponte (A Bridge Too Far), regia di Richard Attenborough (1977)
1855 - La prima grande rapina al treno (The First Great Train Robbery), regia di Michael Crichton (1979)
Meteor, regia di Ronald Neame (1979)
Cuba, regia di Richard Lester (1979)
Atmosfera zero (Outland), regia di Peter Hyams (1981)
I banditi del tempo (Time Bandits), regia di Terry Gilliam (1981)
Obiettivo mortale (Wrong Is Right), regia di Richard Brooks (1982)
Cinque giorni una estate (Five Days One Summer), regia di Fred Zinnemann (1982)
Mai dire mai (Never Say Never Again), regia di Irvin Kershner (1983)
Sword of the Valiant: The Legend of Sir Gawain and the Green Knight, regia di Stephen Weeks (1984)
Highlander - L'ultimo immortale (Highlander), regia di Russell Mulcahy (1986)
Il nome della rosa, regia di Jean-Jacques Annaud (1986)
The Untouchables - Gli intoccabili (The Untouchables), regia di Brian De Palma (1987)
Il presidio - Scena di un crimine (The Presidio), regia di Peter Hyams (1988)
Indiana Jones e l'ultima crociata (Indiana Jones and the Last Crusade), regia di Steven Spielberg (1989)
Sono affari di famiglia (Family Business), regia di Sidney Lumet (1989)
Caccia a Ottobre Rosso (The Hunt for Red October), regia di John McTiernan (1990)
La casa Russia (The Russia House), regia di Fred Schepisi (1990)
Highlander II - Il ritorno (Highlander II: The Quickening), regia di Russell Mulcahy (1990)
Robin Hood - Principe dei ladri (Robin Hood: Prince of Thieves), regia di Kevin Reynolds (1991)
Mato Grosso (Medicine Man), regia di John McTiernan (1992)
Sol levante (Rising Sun), regia di Philip Kaufman (1993)
Alla ricerca dello stregone (A Good Man in Africa), regia di Bruce Beresford (1994)
La giusta causa (Just Cause), regia di Arne Glimcher (1995)
Il primo cavaliere (First Knight), regia di Jerry Zucker (1995)
The Rock, regia di Michael Bay (1996)
The Avengers - Agenti speciali (The Avengers), regia di Jeremiah S. Chechik (1998)
Scherzi del cuore (Playing by Heart), regia di Willard Carrol (1998)
Entrapment, regia di Jon Amiel (1999)
Scoprendo Forrester (Finding Forrester), regia di Gus Van Sant (2000)
La leggenda degli uomini straordinari (The League of Extraordinary Gentlemen), regia di Stephen Norrington (2003)



Nessun commento:

Posta un commento