31 luglio 2012

1 agosto 1973 - Il grave incidente di Niki Lauda al Nürburgring















Il 1º agosto 1976,durante il Gran Premio di Germania, corso sul pericoloso circuito del Nürburgring, Lauda ebbe un gravissimo incidente: dopo aver perso il controllo della propria vettura, colpì una roccia a lato del circuito e terminò la sua corsa in mezzo alla pista. La monoposto, però, prese fuoco e il pilota rimase intrappolato nella vettura in fiamme. Grazie al coraggio dei colleghi Harald Ertl, Guy Edwards, Arturo Merzario e Brett Lunger, riuscì a salvarsi, anche se le sue condizioni rimasero gravissime, non tanto per le pur gravi ustioni subite dal pilota (ancora oggi il suo volto risulta sfigurato), quanto per aver inalato i velenosi fumi della benzina che potevano infettare i polmoni e poi il sangue, con conseguenze letali.[7] Solamente il 5 agosto venne dichiarato fuori pericolo dai medici e tre giorni dopo lasciò l'ospedale di Mannheim, dove era ricoverato, per ritrasferirsi a quello di Ludwigshafen, specializzato nella cura delle grandi ustioni.

Nessun commento:

Posta un commento