4 febbraio 2014

5 febbraio 1946 - Nasce l'attrice inglese Charlotte Rampling






















Tessa Charlotte Rampling (Sturmer, 5 febbraio 1946) è un'attrice cinematografica britannica.

Charlotte è figlia di Anne Gurteen, pittrice, e Godfrey L. Rampling, ex-atleta (premiato alle olimpiadi 1932 e 1936), colonnello dell'esercito (poi comandante NATO). Trascorre l'infanzia tra la Francia e l'Inghilterra frequentando scuole esclusive e completa a Londra le scuole superiori. Già a 13 anni aveva girato per i pub, esibendosi con la sorella Sarah in piccoli show canori.
Va a vivere per qualche mese a Madrid frequentando l'università che presto abbandona per unirsi a una band canadese, in cui canta e suona la chitarra. Nel 1963 inizia la professione di indossatrice e modella per poi debuttare nel cinema con un piccolissimo ruolo in Non tutti ce l'hanno (1965), film di Richard Lester vincitore della Palma d'oro al festival di Cannes. Viene notata da Roman Polanski che ne intuisce le qualità e la vorrebbe in Cul de sac, ma lei ha già firmato un contratto per Otto facce di bronzo e deve rinunciare; il ruolo verrà assegnato a Jacqueline Bisset.
Nel 1966 inizia un periodo non particolarmente felice della sua vita: la sorella Sarah, dopo aver dato alla luce un bambino prematuro, si suicida. Charlotte e suo padre decidono di tenere la madre all'oscuro di questo particolare e dichiareranno sempre che la morte di Sarah era dovuta a un'emorragia cerebrale. Solo nel 2001, alla morte della madre, Charlotte rivela alla stampa questa verità.

Le sue interpretazioni

Non tutti ce l'hanno (The Knack… and How to Get It), regia di Richard Lester (1965)
Georgy, svegliati (Georgy Girl), regia di Silvio Narizzano (1966)
Otto facce di bronzo (Rotten to the Core), regia di John Boulting (1967)
Il lungo duello (The Long Duel), regia di Ken Annakin (1967)
Sequestro di persona, regia di Gianfranco Mingozzi (1968)
Bersaglio umano, regia di Roger Corman (1968)
La caduta degli Dei, regia di Luchino Visconti (1969)
Noi tre soltanto (Three), regia di James Salter(1969)
Relazione intima (The Ski Bum), regia di Bruce Clark (1969)
Corky, regia di Leonard Horn (1971)
Addio fratello crudele, regia di Giuseppe Patroni Griffi (1971)
La morte dietro il cancello (Asylum), regia di Roy Ward Baker (1972)
Tutte le donne del re (Henry VIII and His Six Wives), regia di Harris Hussein (1972)
Giordano Bruno, regia di Giuliano Montaldo (1973)
Zardoz (Zardoz), regia di John Boorman (1973)
Il portiere di notte, regia di Liliana Cavani (1974)
Il giorno del toro (Caravan to Vaccares), regia di Geoffrey Reeve (1974)
Marlowe, il poliziotto privato (Farewell, My Lovely), regia di Dick Richards (1975)
Un'orchidea rosso sangue (La Chair de l'orchidée), regia di Patrice Chéreau (1975)
Yuppi du, regia di Adriano Celentano (1975)
Foxtrot (Foxtrot), regia di Arturo Ripstein (1975)
Sherlock Holmes a New York (Sherlock Holmes in New York) (film TV), regia di Boris Sagal (1976)
L'orca assassina (Orca – Killer Whale), regia di Michael Anderson (1977)
Un taxi color malva (Un Taxi mauve), regia di Yves Boisset (1977)
Stardust Memories (Stardust Memories), regia di Woody Allen (1980)
Il verdetto (The Verdict), regia di Sidney Lumet (1982)
Viva la vita (Vive la vie), regia di Claude Lelouch (1984)
Shocking Love (On ne meurt que deux fois), regia di Jacques Deray (1985)
Tristezza e bellezza (Tristesse et beauté), regia di Joy Fleury (1985)
Max amore mio (Max mon amour), regia di Nagisa Oshima (1986)
Angel Heart - Ascensore per l'inferno (Angel Heart), regia di Alan Parker (1987)
D.O.A. - Cadavere in arrivo (D.O.A.), regia di Annabel Jankel e Rocky Morton (1988)
Rebus regia di Massimo Guglielmi (1989)
Paris by Night (Parigi di notte) (Paris by Night), regia di David Hare (1989)
Tra l'incudine e il martello (Hammers Over the Anvil), regia di Ann Turner (1993)
Violenza privata (Invasion of Privacy), regia di Anthony Hickox (1995)
Asphalt Tango, regia di Nae Caranfil (1996)
Le ali dell'amore (The Wings of the Dove), regia di Iain Softley (1997)
Sotto la sabbia (Sous le sable), regia di François Ozon (2000)
Il quarto angelo (The Fourth Angel), regia di John Irvin (2001)
Spy Game (Spy Game), regia di Tony Scott (2001)
Baciate chi vi pare (Embrassez qui vous voudrez), regia di Michel Blanc (2002)
I'll Sleep When I'm Dead (I'll Sleep When I'm Dead), regia di Mike Hodges (2003)
Swimming Pool (Swimming Pool), regia di François Ozon (2003)
Le chiavi di casa, regia di Gianni Amelio (2004)
Immortal Ad Vitam (Immortel ad vitam), regia di Enki Bilal (2004)
The Statement - La sentenza (The Statement) (2004)
Due volte lei - Lemming (Lemming), regia di Dominik Moll (2005)
Verso il sud (Vers le sud), regia di Laurent Cantet (2005)
Basic Instinct 2 (Basic Instinct 2), regia di Michael Caton-Jones (2006)
Angel - La vita, il romanzo (Angel), regia di François Ozon (2007)
Sex List - Omicidio a tre (Deception) (2008)
Babylon A.D., regia di Mathieu Kassovitz (2008)
Tradire è un'arte - Boogie Woogie (Boogie Woogie), regia di Duncan Ward (2008)
La duchessa (The Duchess), regia di Saul Dibb (2008)
Perdona e dimentica (Life During Wartime), regia di Todd Solondz (2009)
Non lasciarmi (Never Let Me Go), regia di Mark Romanek (2010)
StreetDance 3D, regia di Max Giwa e Dania Pasquini (2010)
Melancholia, regia di Lars von Trier (2011)
I colori della passione (The Mill and the Cross), regia di Lech Majewski (2011)
The Look, regia di Angelina Maccarone (2011) - documentario
Tutto parla di te, regia di Alina Marazzi (2012)
Restless, regia di Edward Hall – miniserie TV, 2 puntate (2012)
Treno di notte per Lisbona (Night Train to Lisbon), regia di Bille August (2013)
Giovane e bella (Jeune et Jolie), regia di François Ozon (2013)
Dexter – serie TV, 12 episodi (2013)

Nessun commento:

Posta un commento