9 novembre 2014

10 novembre 2006 - Muore l'attore statunitense Jack Palance














Jack Palance, nato Volodymyr Palahniuk (Hazle Township, 18 febbraio 1919 – Montecito, 10 novembre 2006), è stato un attore statunitense.

Ha lavorato per il cinema, il teatro e la televisione ed è stato premiato nel 1992 con l'Oscar al miglior attore non protagonista per la sua interpretazione dell'anziano cow-boy Curly Washburn nel film Scappo dalla città - La vita, l'amore e le vacche.

Ebbe altre due nomination all'Academy: nel 1952 per il film So che mi ucciderai e nel 1953 per il ruolo del pistolero nel western classico Il cavaliere della valle solitaria al fianco di Alan Ladd, Van Heflin e Jean Arthur.

È ricordato per le sue numerose interpretazioni in ruoli di duro in film di genere western o gangsteristico.

Nato da una famiglia di origine ucraina con il nome di Volodymyr Palahniuk, crebbe nel quartiere minerario di Lattimer Mines ad Hazle Township, Pennsylvania. Era figlio di un minatore di una cava di antracite e, in gioventù, egli stesso esercitò questo mestiere. Prima di avvicinarsi al mondo del cinema fece anche il pugile.

Durante la seconda guerra mondiale, il bombardiere su cui si trovava precipitò. Il suo volto rimase sfigurato e le operazioni di chirurgia plastica gli diedero quei lineamenti duri ed irregolari e quell'espressione grintosa che lo resero perfetto per i ruoli del cattivo. Noto non soltanto per il volto solcato da profonde rughe, ma anche per la sua voce stentorea, ha avuto una lunga carriera artistica, articolata su quasi centotrenta titoli per il cinema e la televisione.

Palance è stato sposato due volte. Con Virginia Baker dal 1949 al 1966, dalla quale ebbe tre figli: Holly (nata nel 1950), anch'essa attrice, Brooke (nata nel 1952), Cody (nato nel 1955 e scomparso prematuramente nel 1998, all'età di quarantadue anni, a causa di un melanoma). Cody, che fu anch'egli attore, recitò accanto al padre nel film Young Guns - Giovani pistole. In sua memoria, Palance istituì il The Cody Palance Memorial Golf Classic, allo scopo di raccogliere fondi destinati all'apertura di un centro anticancro nella città di Los Angeles.

Dopo il divorzio nel 1968 da Virginia Baker, Palance si risposò nel 1987 con Elaine Rogers.

Le sue interpretazioni

Bandiera gialla (Panic in the Streets), regia di Elia Kazan (1950)
Okinawa (Halls of Montezuma), regia di Lewis Milestone (1950)
So che mi ucciderai (Sudden Fear), regia di David Miller (1952)
Il cavaliere della Valle Solitaria (Shane), regia di George Stevens (1953)
Duello sulla Sierra Madre (Second Chance), regia di Rudolph Maté (1953)
La freccia insanguinata (Arrowhead), regia di Charles Marquis Warren (1953)
Contrabbando a Tangeri (Flight to Tangier), regia di Charles Marquis Warren (1953)
Una mano nell'ombra (Man in the Attic), regia di Hugo Fregonese (1953)
Il calice d'argento (The Silver Chalice), regia di Victor Saville (1954)
Il re dei barbari (Sign of the Pagan), regia di Douglas Sirk (1954)
Il grande coltello (The Big Knife), regia di Robert Aldrich (1955)
Bacio di fuoco (Kiss of Fire), regia di Joseph M. Newman (1955)
Prima linea (Attack!), regia di Robert Aldrich (1956)
Tutto finì alle sei (I Died a Thousand Times), regia di Stuart Heisler (1956)
L'uomo solitario (The Lonely Man), regia di Henry Levin (1957)
L'evaso di San Quintino (House of Numbers), regia di Russell Rouse (1957)
Oltre il confine (The Man Inside), regia di John Gilling (1958)
Oltre ogni limite (Flor de mayo), regia di Roberto Gavaldon (1959)
Dieci secondi col diavolo (Ten Seconds to Hell), regia di Robert Aldrich (1959)
Napoleone ad Austerlitz (Austerlitz), regia di Abel Gance (1960)
Revak, lo schiavo di Cartagine (The Barbarians), regia di Rudolph Maté (1960)
Il giudizio universale, regia di Vittorio De Sica (1961)
Rosmunda e Alboino, regia di Carlo Campogalliani (1961)
I Mongoli, regia di André De Toth e Leopoldo Savona (1961)
Barabba, regia di Richard Fleischer (1961)
La guerra continua, regia di Leopoldo Savona (1962)
Il disprezzo (Le Mépris), regia di Jean-Luc Godard (1963)
L'ultimo omicidio (Once a Thief), regia di Ralph Nelson (1965)
I professionisti (The Professionals), regia di Richard Brooks (1966)
Il giardino delle torture (Torture Garden), regia di Freddie Francis (1967)
I mercenari di Macao (Kill a Dragon), regia di Michael D. Moore (1967)
Dr. Jekyll and Mr. Hyde, regia di Charles Jarrott - film TV (1968)
Il mercenario, regia di Sergio Corbucci (1968)
Radiografia di un colpo d'oro (Las Vegas, 500 millones), regia di Antonio Isasi-Isasmendi (1968)
L'urlo dei giganti (Hora cero: Operación Rommel), regia di León Klimovsky (1969)
Che!, regia di Richard Fleischer (1969)
Non uccidevano mai la domenica (The Desperados), regia di Henry Levin (1969)
Justine, ovvero le disavventure della virtù (Marqus De Sade: Justine), regia di Jesus Franco (1969)
La legione dei dannati, regia di Umberto Lenzi (1969)
L'ultimo tramonto sulla terra dei McMasters (The McMasters), regia di Alf Kjellin (1970)
Monty Walsh, un uomo duro a morire (Monte Walsh), regia di William A. Fraker (1970)
Vamos a matar, compañeros, regia di Sergio Corbucci (1970)
Cavalieri selvaggi (The Horsemen), regia di John Frankenheimer (1971)
Si può fare... amigo, regia di Maurizio Lucidi (1972)
Tedeum, regia di Enzo G. Castellari (1972)
Chato, regia di Michael Winner (1972)
Blu Gang e vissero per sempre felici e ammazzati, regia di Luigi Bazzoni (1973)
I duri di Oklahoma (Oklahoma Crude), regia di Stanley Kramer (1973)
Il demone nero (Dracula), regia di Dan Curtis (1974) - film tv
Il buio macchiato di rosso (Craze), regia di Freddie Francis (1974)
The Godchild, regia di John Badham (1974) - film tv
La lunga faida (The Hatfields and the McCoys), regia di Clyde Ware (1975)
Chicago anni '30 via col piombo (The Four Deuces), regia di William H. Bushnell (1975)
Il richiamo del lupo, regia di Gianfranco Baldanello (1975)
L'infermiera, regia di Nello Rossati (1975)
Diamante Lobo, regia di Gianfranco Parolini (1976)
Africa Express, regia di Michele Lupo (1976)
I padroni della città, regia di Fernando Di Leo (1976)
Safari Express, regia di Duccio Tessari (1976)
Squadra antiscippo, regia di Bruno Corbucci (1976)
Eva Nera, regia di Joe D'Amato (1976)
Sangue di sbirro, regia di Alfonso Brescia (1976)
Welcome to Blood City, regia di Peter Sasdy (1977)
The One Man Jury, regia di Charles Martin (1978)
Bushido - La spada del sole (Angels' Brigade), regia di Greydon Clark (1979)
Ritratto di un killer (Portrait of a Hitman), regia di Allan A. Buckantz (1979)
La spada di Hok (Hawk the Slayer), regia di Terry Marcel (1980)
Nel buio da soli (Alone in the Dark), regia di Jack Sholder (1982)
Bagdad Café (Out of Rosenheim), regia di Percy Adlon (1987)
Gor, regia di Fritz Kiersch (1987)
Young Guns - Giovani pistole (Young Guns), regia di Christopher Cain (1988)
Ritorno a Gor (Outlaw of Gor), regia di John 'Bud' Cardos (1988)
Batman, regia di Tim Burton (1989)
Tango & Cash, regia di Andrey Konchalovskiy (1989)
Solar Crisis, regia di Richard C. Sarafian (1990)
Scappo dalla città - La vita, l'amore e le vacche, regia di Ron Underwood (1991)
Cyborg 2, regia di Michael Schroeder (1993)
Scappo dalla città 2 (City Slickers II: The Legend of Curly's Gold), regia di Paul Weiland (1994)
L'incantesimo del lago (The Swan Princess), regia di Richard Rich (1994) - voce
Poliziotti a domicilio (Cops and Robbersons), regia di Michael Ritchie (1994)
Ebenezer, regia di Ken Jubenville - film TV (1998)
L'isola del tesoro (Treasure Island), regia di Peter Rowe (1999)


Nessun commento:

Posta un commento