21 novembre 2015

22 novembre 1984 - Nasce l'attrice statunitense Scarlett Johansson




















Scarlett Ingrid Johansson (New York, 22 novembre 1984) è un'attrice, cantante e modella statunitense.

Scarlett nasce a New York il 22 novembre 1984, figlia di Karsten Johansson, un architetto danese e Melanie Sloan, una produttrice e attrice statunitense, nata nel Bronx da famiglia ebraica ashkenazita. Suo nonno era lo storico d'arte, regista e sceneggiatore Ejner Johansson. I suoi genitori divorziano quando è ancora adolescente. Ha una sorella e un fratello maggiore, Vanessa e Adrian e un gemello, Hunter. Nel 2010 la madre Melanie ha adottato una bambina etiope, Fenan. Dal primo matrimonio del padre ha un fratellastro, Christian.

All'età di tre anni Scarlett già sogna di diventare attrice, ma soltanto quattro anni dopo inizia a prendere parte ai primi provini per spot televisivi, anche se i pubblicitari le preferiscono suo fratello, provocandole un forte senso di delusione.

In seguito sua madre capisce che la sua bambina è davvero interessata a fare l'attrice nonostante la giovanissima età, e pertanto inizia a portarla anche ai provini per le produzioni cinematografiche e teatrali, e ad otto anni Scarlett calca le scene insieme a Ethan Hawke nella pièce teatrale Sofistry.

Fin dal 1994 inizia ad apparire in piccoli ruoli in film come Genitori cercasi, Appuntamento col ponte e La giusta causa: quindi comincia a farsi conoscere al pubblico con il suo ruolo di Amanda in Manny & Lo, mentre nel 1997 appare in Mamma ho preso il morbillo.

Si impone all'attenzione del pubblico internazionale nel 1998 con la sua interpretazione della giovane Grace nel film L'uomo che sussurrava ai cavalli.

Nel 2000 recita in Ghost World, quindi ne L'uomo che non c'era, e nel 2002 - l'anno in cui consegue il diploma - è nel cast di Arac Attack - Mostri a otto zampe, ispirato alla fantascienza-horror degli anni cinquanta. Il 2003 è l'anno della definitiva consacrazione: recita in Lost in Translation - L'amore tradotto e La ragazza con l'orecchino di perla e ottiene due candidature ai Golden Globe, nelle categorie per la migliore attrice in un film commedia o musicale e per la migliore attrice in un film drammatico.

Nel 2004 è nel cast del film Una canzone per Bobby Long, accanto a John Travolta, pellicola che la giovane Johansson desiderava interpretare da cinque anni. Il film le fa ottenere la terza candidatura ai Golden Globe. Da allora è sulla cresta dell'onda, tra gossip, campagne pubblicitarie (Louis Vuitton, Calvin Klein) e altri progetti cinematografici che la vedono diretta da registi del calibro di Woody Allen e Brian De Palma.

Quattro le nomination ai Golden Globes per la migliore interpretazione femminile: nel 2003 Lost in Translation e La ragazza con l'orecchino di perla, nel 2004 per Una canzone per Bobby Long, nel 2005 per Match Point.

Le sue interpretazioni

Genitori cercasi (North), regia di Rob Reiner (1994)
La giusta causa (Just Cause), regia di Arne Glimcher (1995)
Manny & Lo, regia di Lisa Krueger (1996)
Appuntamento col ponte (If Lucy Fell), regia di Eric Schaeffer (1996)
Felicità rubata (Fall), regia di Eric Schaeffer (1997)
Mamma ho preso il morbillo (Home Alone 3), regia di Raja Gosnell (1997)
L'uomo che sussurrava ai cavalli (The Horse Whisperer), regia di Robert Redford (1998)
Mio fratello maialino (My Brother the Pig), regia di Erik Fleming (1999)
L'uomo che non c'era (The Man Who Wasn't There), regia di Ethan e Joel Coen (2001)
Ghost World, regia di Terry Zwigoff (2001)
In fuga per la libertà (An American Rhapsody), regia di Éva Gárdos (2001)
Arac Attack - Mostri a otto zampe (Eight Legged Freaks), regia di Ellory Elkayem (2002)
Lost in Translation - L'amore tradotto (Lost in Translation), regia di Sofia Coppola (2003)
La ragazza con l'orecchino di perla (Girl with a Pearl Earring), regia di Peter Webber (2003)
Perfect Score (The Perfect Score), regia di Brian Robbins (2004)
Una canzone per Bobby Long (A Love Song for Bobby Long), regia di Shainee Gabel (2004)
Le seduttrici (A Good Woman), regia di Mike Barker (2004)
In Good Company, regia di Paul Weitz (2004)
Match Point, regia di Woody Allen (2005)
The Island, regia di Michael Bay (2005)
Scoop, regia di Woody Allen (2006)
Black Dahlia, regia di Brian De Palma (2006)
The Prestige, regia di Christopher Nolan (2006)
Il diario di una tata (The Nanny Diaries), regia di Shari Springer Berman e Robert Pulcini (2007)
L'altra donna del re (The Other Boleyn Girl), regia di Justin Chadwick (2008)
Vicky Cristina Barcelona, regia di Woody Allen (2008)
The Spirit, regia di Frank Miller (2008)
La verità è che non gli piaci abbastanza (He's Just Not That Into You), regia di Ken Kwapis (2009)
Iron Man 2, regia di Jon Favreau (2010)
La mia vita è uno zoo (We Bought a Zoo), regia di Cameron Crowe (2011)
The Avengers, regia di Joss Whedon (2012)
Hitchcock, regia di Sacha Gervasi (2012)
Don Jon, regia di Joseph Gordon-Levitt (2013)
Under the Skin, regia di Jonathan Glazer (2013)
Chef - La ricetta perfetta (Chef), regia di Jon Favreau (2014)
Captain America: The Winter Soldier, regia di Anthony e Joe Russo (2014)
Lucy, regia di Luc Besson (2014)
Avengers: Age of Ultron, regia di Joss Whedon (2015)
Ave, Cesare! (Hail, Caesar!), regia di Joel ed Ethan Coen (2016)
Captain America: Civil War, regia di Anthony e Joe Russo (2016)
Ghost in the Shell, regia di Rupert Sanders (2017)
Crazy Night - Festa col morto (Rough Night), regia di Lucia Aniello (2017)

Nessun commento:

Posta un commento