15 maggio 2016

14 maggio 1961 - Nasce l'attore inglese Tim Roth

























Tim Roth, nome d'arte di Timothy Simon Smith (Londra, 14 maggio 1961), è un attore e regista britannico.

Timothy Simon Smith nasce nel quartiere di Dulwich a Londra da Anne, pittrice di panorami e insegnante, ed Ernie Smith, giornalista e membro del Partito Comunista di Gran Bretagna. Il padre adotta il cognome ebraico-tedesco Roth dopo la Seconda guerra mondiale per nascondere la loro nazionalità mentre viaggiano in paesi ostili all'Inghilterra. Frequenta la Strand School nel quartiere di Tulse Hill. Da ragazzo Roth desidera diventare uno scultore e per questo studia al Camberwell College of Arts della University of the Arts London. Dopo un certo tempo al Camberwell College of Arts, Roth prova con la recitazione, quando, per gioco decide di fare il provino per una recita scolastica su Dracula, in cui però, molto sorpreso, ottiene il ruolo del conte.

Fa il suo debutto nel 1982, all'età di 21 anni, interpretando uno skinhead neonazista in un film TV intitolato Made in Britain. Come attore ha recitato in numerosi film di successo quali Rosencrantz e Guildenstern sono morti (insieme all'attore Gary Oldman), Four Rooms, Rob Roy, per il quale viene nominato all'Oscar al miglior attore non protagonista, e il remake del 2001 de Il pianeta delle scimmie (dove con sembianze scimmiesche interpreta il generale Thade). È ricordato dal pubblico per le sue interpretazioni nel film Le iene, nei panni di "Mr. Orange", e in Pulp Fiction, nei panni del rapinatore Zucchino. Con Giuseppe Tornatore è diventato il protagonista del film La leggenda del pianista sull'oceano anche se, curiosamente nonostante l'ottima interpretazione nel film, non ha mai suonato il pianoforte in vita sua.

Ha rifiutato di ricoprire il ruolo di Severus Piton nella saga cinematografica di Harry Potter. Nel 2001, è stato considerato per la parte di Hannibal Lecter in Hannibal, poi però è stato riassegnato ad Anthony Hopkins. Nel 2007 ha recitato nel remake shot-for-shot di Michael Haneke, Funny Games, con il ruolo che nel '97 fu di Ulrich Mühe. In un'intervista ha dichiarato che “È stato il film più disturbante tra tutti quelli che ho fatto. Sono state cinque settimane di lacrime. È stato brutale: si è trattata di una delle volte peggiori sul set per me. Non avrei mai voluto guardarlo!”.

Come regista ha esordito nel 1999 con il film Zona di guerra. Ha anche dichiarato, in un intervista, che gli piacerebbe molto girare altri film, e che avrebbe già pronti due o tre copioni, ma che per problemi familiari, ancora non li può mettere in atto.'

Nel 2010 è apparso sulla copertina dell'album Postcards from a Young Man della band gallese Manic Street Preachers, con una foto d'epoca in cui tiene in mano una Polaroid.Dal 2009 al 2011 ha interpretato il ruolo del dr. Cal Lightman nella serie TV Lie to Me, di cui ha anche prodotto alcuni episodi. Nel 2014 è membro della Giuria del Concorso in occasione della 71ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Nell'agosto 2015 è stato annunciato che sarà protagonista della commedia The Brits Are Coming, al fianco di Uma Thurman, mentre nel 2016 è stato uno degli otto protagonisti del western di Quentin Tarantino The Hateful Eight.

Le sue interpretazioni

Made in Britain, regia di Alan Clarke (1983)
Meantime, regia di Mike Leigh (1983)
Vendetta (The Hit), regia di Stephen Frears (1984)
Ritorno a Waterloo (Return to Waterloo), regia di Ray Davies (1985)
Assassinio allo specchio, regia di Dick Lowry (1985)
Un mondo a parte (A World Apart), regia di Chris Menges (1988)
Un prete da uccidere (To Kill a Priest), regia di Agnieszka Holland (1988)
Twice Upon a Time, regia di Nathaniel Gutman (1988)
Il cuoco, il ladro, sua moglie e l'amante (The Cook, the Thief, His Wife & Her Lover), regia di Peter Greenaway (1989)
Vincent & Theo, regia di Robert Altman (1990)
Farendj, regia di Sabine Prenczina (1990)
Rosencrantz e Guildenstern sono morti (Rosencrantz & Guildenstern Are Dead), regia di Tom Stoppard (1990)
Backsliding, regia di Simon Target (1991)
Le iene (Reservoir Dogs), regia di Quentin Tarantino (1992)
Due vite in pericolo (Jumpin' at the Boneyard), regia di Jeff Stanzler (1992)
Desideri smarriti (Bodies, Rest & Motion), regia di Michael Steinberg (1993)
El Marido perfecto, regia di Beda Docampo Feijóo (1993)
Captives - Prigionieri (Captives), regia di Angela Pope (1994)
Little Odessa, regia di James Gray (1994)
Pulp Fiction, regia di Quentin Tarantino (1994)
Rob Roy, regia di Michael Caton-Jones (1995)
Four Rooms, regia di Allison Anders, Alexandre Rockwell, Robert Rodriguez e Quentin Tarantino (1995)
Libertà vigilata (No Way Home), regia di Buddy Giovinazzo (1996)
Tutti dicono I Love You (Everyone Says I Love You), regia di Woody Allen (1996)
Mocking the Cosmos, regia di Jeff Stanzler (1996)
Gridlock'd, regia di Vondie Curtis-Hall (1997)
Hoodlum, regia di Bill Duke (1997)
Animals, regia di Michael Di Jiacomo (1997)
L'impostore (Liar), regia di Jonas Pate (1997)
La leggenda del pianista sull'oceano, regia di Giuseppe Tornatore (1998)
The Million Dollar Hotel, regia di Wim Wenders (2000) – cameo non accreditato
Vatel, regia di Roland Joffé (2000)
Magic Numbers - Numeri fortunati (Lucky Numbers), regia di Nora Ephron (2000)
Planet of the Apes - Il pianeta delle scimmie, regia di Tim Burton (2001)
Invincibile (Invincible), regia di Werner Herzog (2001)
D'Artagnan (The Musketeer), regia di Peter Hyams (2001)
Contratto con la morte (Emmett's Mark), regia di Keith Snyder (2002)
Whatever We Do, regia di Kevin Connolly (2003)
Uccidere il re (To Kill a King), regia di Mike Barker (2003)
Un bellissimo paese (The Beautiful Country), regia di Hans Petter Moland (2004)
With It, regia di Hunter Carson (2004)
I nuovi eroi (Nouvelle-France), regia di Jean Beaudin (2004)
Silver City, regia di John Sayles (2004)
Non bussare alla mia porta (Don't Come Knocking), regia di Wim Wenders (2005)
Dark Water, regia di Walter Salles (2005)
The Last Sign, regia di Douglas Law (2005)
Even Money, regia di Mark Rydell (2006)
Un'altra giovinezza (Youth Without Youth), regia di Francis Ford Coppola (2007)
Funny Games, regia di Michael Haneke (2007)
Decameron Pie (Virgin Territory), regia di David Leland (2008)
L'incredibile Hulk (The Incredible Hulk), regia di Louis Leterrier (2008)
King Conqueror (2009)
Pete Smalls Is Dead, regia di Alexandre Rockwell (2010)
La frode (Arbitrage), regia di Nicholas Jarecki (2012)
Broken, regia di Rufus Norris (2012)
Möbius, regia di Éric Rochant (2013)
The Liability, regia di Craig Viveiros (2013)
Grace di Monaco, regia di Olivier Dahan (2013)
La grande passione, regia di Frédéric Auburtin (2014)
Selma - La strada per la libertà (Selma), regia di Ava DuVernay (2014)
The Hateful Eight, regia di Quentin Tarantino (2015)
Hardcore! (Hardcore Henry), regia di Ilya Naishuller (2015)
Chronic, regia di Michel Franco (2015)

Nessun commento:

Posta un commento