28 settembre 2012

29 settembre 2010 - Muore l'attore americano Tony Curtis

























(New York, 3 giugno 1925 – Las Vegas, 29 settembre 2010), è stato un attore cinematografico e televisivo statunitense.

Nato nel Bronx in una modesta famiglia ebraica di origini ungheresi, debutta nel cinema nella parte di un fatuo ballerino in Doppio gioco di Robert Siodmak.
Negli anni cinquanta alterna ruoli leggeri, in cui mette a frutto il fisico prestante e la morbida bellezza virile, con ruoli in parti drammatiche, dimostrando notevole versatilità. Fanno parte del primo gruppo Il principe ladro di Rudolph Maté, Il figlio di Ali Babà di Kurt Neumann e Il mago Houdini di George Marshall; del secondo gruppo, Furia e passione di Joseph Pevney (in cui è un pugile sordomuto), Trapezio di Carol Reed, Piombo rovente di Alexander Mackendrick (in cui è Sidney Falco, un portaborse nel mondo corrotto del giornalismo americano) e La parete di fango (in cui è un carcerato fuggiasco incatenato a Sidney Poitier).

Le sue interpetazioni

How to Smuggle a Hernia Across the Border, regia di Jerry Lewis (1949)
Malerba (City Across the River), regia di Maxwell Shane (1949)
La roulette (The Lady Gambles), regia di Michael Gordon (1949)
Doppio gioco (Criss Cross), regia di Robert Siodmak (1949) (non accreditato)
Cocaina (Johnny Stool Pigeon), regia di William Castle (1949)
Donna in fuga (Woman in Hiding), regia di Michael Gordon (1950) (non accreditato)
Francis, il mulo parlante (Francis), regia di Arthur Lubin (1950)
La regina dei tagliaborse (I Was a Shoplifter), regia di Charles Lamont (1950)
Sierra , regia di Alfred E. Green (1950)
Winchester '73, regia di Anthony Mann (1950)
I predoni del Kansas (Kansas Raiders), regia di Ray Enright (1950)
Il principe ladro (The Prince Who Was a Thief), regia di Rudolph Maté (1951)
Furia e passione (Flesh and Fury), regia di Joseph Pevney (1952)
Non c'è posto per lo sposo (No Room for the Groom), regia di Douglas Sirk (1952)
Il figlio di Alì Babà (Son of Ali Baba), regia di Kurt Neumann (1952)
Il mago Houdini (Houdini), regia di George Marshall (1953)
The All American, regia di Jesse Hibbs (1953)
Contrabbandieri a Macao (Forbidden), regia di Rudolph Maté (1953)
Missione suicidio (Beachead), regia di Stuart Heisler (1954)
Bolide rosso (Johnny Dark), regia di George Sherman (1954)
Lo scudo dei Falworth (The Black Shield of Falworth), regia di Rudolph Maté (1954)
La rapina del secolo (Six Bridges to Cross), regia di Joseph Pevney (1955)
Tre americani a Parigi (So This Is Paris), regia di Richard Quine (1955)
La maschera di porpora (The Purple Mask), regia di H. Bruce Humberstone (1955)
I corsari del grande fiume (The Rawhide Years), regia di Rudolph Maté (1955)
La giungla del quadrato (The Square Jungle), regia di Jerry Hopper (1955)
Trapezio (Trapeze), regia di Carol Reed (1956)
Le avventure di mister Cory (Mister Cory), regia di Blake Edwards (1957)
Piombo rovente (Sweet Smell of Success), regia di Alexander Mackendrick (1957)
Mezzanotte a San Francisco (The Midnight Story), regia di Joseph Pevney (1957)
I vichinghi (The Vikings), regia di Richard Fleischer (1958)
Cenere sotto il sole (Kings Go Forth), regia di Delmer Daves (1958)
La parete di fango (The Defiant Ones), regia di Stanley Kramer (1958)
In licenza a Parigi (The Perfect Furlough), regia di Blake Edwards (1958)
A qualcuno piace caldo (Some Like It Hot), regia di Billy Wilder (1959)
Operazione sottoveste (Operation Petticoat), regia di Blake Edwards (1959)
Chi era quella signora? (Who Was That Lady?), regia di George Sidney (1960)
Ragazzi di provincia (The Rat Race), regia di Robert Mulligan (1960)
Spartacus, regia di Stanley Kubrick (1960)
Il grande impostore (The Great Impostor), regia di Robert Mulligan (1961)
Il sesto eroe (The Outsider), regia di Delbert Mann (1961)
Taras il magnifico (Taras Bulba), regia di J. Lee Thompson (1962)
20 chili di guai!... e una tonnellata di gioia (40 Pounds of Trouble), regia di Norman Jewison (1962)
I cinque volti dell'assassino (The List of Adrian Messenger), regia di John Huston (1963)
Capitan Newman (Captain Newman, M.D.), regia di David Miller (1963)
Insieme a Parigi (Paris - When It Sizzles), regia di Richard Quine (1964) (non accreditato)
Monsieur Cognac (Wild and Wonderful), regia di Michael Anderson (1964)
Ciao, Charlie (Goodbye Charlie), regia di Vincente Minnelli (1964)
Donne, v'insegno come si seduce un uomo (Sex and the Single Girl), regia di Richard Quine (1964)
La grande corsa (The Great Race), regia di Blake Edwards (1965)
Boeing Boeing (Boeing (707) Boeing (707)), regia di John Rich (1965)
Lo strangolatore di Baltimora (The Chamber of Horrors), regia di Hy Averback (1966) (non accreditato)
Due assi nella manica (Not with My Wife, You Don't!), regia di Norman Panama (1966)
Arrivederci, Baby! (Drop Dead Darling), regia di Ken Hughes (1966)
Piano piano non t'agitare (Don't Make Waves), regia di Alexander Mackendrick (1967)
La cintura di castità, regia di Pasquale Festa Campanile (1968)
Rosemary's Baby, regia di Roman Polanski (1968) (voce) (non accreditato)
Lo strangolatore di Boston (The Boston Strangler), regia di Richard Fleischer (1968)
Quei temerari sulle loro pazze, scatenate, scalcinate carriole (Monte Carlo or Bust!), regia di Ken Annakin (1969)
Al soldo di tutte le bandiere (You Can't Win 'Em All), regia di Peter Collinson (1970)
Supponiamo che dichiarino la guerra e nessuno ci vada (Suppose They Gave a War and Nobody Came?), regia di Hy Averback (1970)
Big Boss (Lepke), regia di Menahem Golan (1975)
Gli ultimi fuochi (The Last Tycoon), regia di Elia Kazan (1976)
Casanova & Company (Casanova & Co.), regia di Franz Antel (1977)
Sextette , regia di Ken Hughes (1978)
Manitù, lo spirito del male (The Manitou), regia di William Girdler (1978)
Gli orsi vanno in Giappone (The Bad News Bears Go to Japan), regia di John Berry (1978)
Una canaglia da abbattere (Title Shot), regia di Les Rose (1979)
E io mi gioco la bambina (Little Miss Marker), regia di Walter Bernstein (1980)
It Rained All Night the Day I Left, regia di Nicolas Gessner (1980)
Assassinio allo specchio (The Mirror Crack'd), regia di Guy Hamilton (1980)
Othello, el comando negro, regia di Max H. Boulois (1982)
C'è qualcosa di strano in famiglia (Where Is Parsifal?), regia di Henri Helman (1983)
Brainwaves onde cerebrali (Brain Waves), regia di Ulli Lommel (1983)
La signora in bianco (Insignificance), regia di Nicolas Roeg (1985)
Balboa, regia di James Polakof (1986)
Club Life, regia di Norman Thaddeus Vane (1986)
Una vita spezzata (Banter), regia di Hervé Hachuel (1986)
Ritorno a Berlino (Der Passagier - Welcome to Germany), regia di Thomas Brasch (1988)
I marziani invadono la Terra (Lobster Man from Mars), regia di Stanley Sheff (1989)
Non aspettate mezzanotte (Midnight), regia di Norman Thaddeus Vane (1989)
Bersaglio speciale (Prime Target), regia di David Heavener e Phillip J. Roth (1991)
Il centro della ragnatela (The Center of the Web), regia di David A. Prior (1992)
The Mummy Lives, regia di Jerry O'Hara (1993)
Vado a vivere a New York (Naked in New York), regia di Daniel Algrant (1993)
Gli immortali (The Immortals), regia di Brian Grant (1995)
Brittle Glory, regia di Stuart Schill (1997)
Presi di mira (Hardball), regia di George Erschbamer (1997)
Stargames, regia di Graydon Clark (1998)
Louis & Frank, regia di Alexandre Rockwell (1998)
Incontriamoci a Las Vegas (Play It to the Bone), regia di Ron Shelton (1999)
Reflections of Evil, regia di Damon Packard (2002)
The Blacksmith and the Carpenter, regia di Chris Redish (2007) (voce)
David & Fatima, regia di Alain Zaloum (2008)

Nessun commento:

Posta un commento