9 aprile 2013

10 aprile 1970 - Si dividono i Beatles

















“Paul is quitting the Beatles”, così il Daily Mirror, il 10 aprile 1970, strilla a tutta pagina la fine dell’avventura dei Fab Four di Liverpool, scioccando l’esercito planetario di fan della leggendaria band. Sono passati poco più di tre mesi dall’ultimo show, l’ultima pazza performance sul tetto della Apple, il quartier generale londinese, al numero 3 di Sawile Row .Ultimo giro di giostra, un happening di 40 minuti davanti a un pungo di persone in giro per la città durante la pausa pranzo. Nessuno sa ancora che quel concerto è il canto del cigno del gruppo, già dilaniato all’interno. Ormai sono quattro teste autonome. John Lennon è sempre più solista e santone, Harrison ha gli occhi rivolti all’India, Ringo è ricco a sufficienza per immaginare un futuro solitario, Paul, l’ultimo che avrebbe osato abbandonare i suoi tre Fab sodali, è ormai isolato nella sua ansia di tornare al rock duro degli esordi. A lui toccherà vuotare il sacco, in quel 10 aprile, sulla fine della band. The End. Fine dell’avventura dei quattro di Liverpool, fine secca e bruciante, senza agonie o vaghe prospettive di gerontorock. Un congedo da pop star con “Let it Be” e “Abbey Road”. Folgoranti album-cult, usciti postumi.

Giovanna Gabrielli



Nessun commento:

Posta un commento