14 aprile 2015

15 aprile 1938 - Nasce l'attrice Claudia Cardinale















Claudia Cardinale, nome d'arte di Claude Joséphine Rose Cardinale (Tunisi, 15 aprile 1938), è un'attrice italiana, attualmente residente in Francia.

È l'attrice italiana più importante emersa negli anni sessanta e l'unica a conseguire una notorietà internazionale paragonabile a quella di Sophia Loren, o di Gina Lollobrigida, entrambe facenti parte della precedente generazione di attrici negli anni cinquanta. La stampa internazionale l'ha spesso definita la donna più bella del mondo durante quel decennio.

La sua «bellezza in pari tempo solare e notturna, delicata e incisiva, enigmatica e inquietante» è stata utilizzata e valorizzata dai maggiori autori dell'epoca d'oro del cinema italiano. Si ricordano in particolare le sue interpretazioni per Visconti (Il Gattopardo, Vaghe stelle dell'Orsa), Fellini (8½), Bolognini (Il bell'Antonio, La viaccia, Senilità), Zurlini (La ragazza con la valigia), Comencini (La ragazza di Bube), Sergio Leone (C'era una volta il West), Luigi Zampa (Bello, onesto, emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata), Luigi Magni (Nell'anno del Signore) e Damiano Damiani (Il giorno della civetta).

Come le altre attrici della sua generazione, ha incarnato un nuovo modello femminile, una donna volitiva e battagliera, che vuole essere libera e indipendente,afferma la proprietà di se stessa ed aspira ad un ruolo paritario nei rapporti affettivi e professionali.

Compagna per oltre un decennio del produttore cinematografico Franco Cristaldi, principale artefice della sua carriera, dalla metà degli anni settanta è legata al regista Pasquale Squitieri e dalla fine degli anni ottanta risiede stabilmente in Francia. Ha due figli, Patrick e Claudia. Nel 1979 diventa nonna.

Le sue interpretazioni

I giorni dell'amore (Goha), regia di Jacques Baratier (1958)
I soliti ignoti, regia di Mario Monicelli (1958)
3 straniere a Roma, regia di Claudio Gora (1958)
La prima notte, regia di Alberto Cavalcanti (1959)
Il magistrato, regia di Luigi Zampa (1959)
Un maledetto imbroglio, regia di Pietro Germi (1959)
Audace colpo dei soliti ignoti, regia di Nanni Loy (1959)
Su e giù per le scale (Upstairs and Downstairs), regia di Ralph Thomas (1959)
Anneaux d'or, regia di René Vautier (1959) - Cortometraggio
Il bell'Antonio, regia di Mauro Bolognini (1960)
Vento del Sud, regia di Enzo Provenzale (1960)
La battaglia di Austerlitz (Austerlitz), regia di Abel Gance (1960)
Rocco e i suoi fratelli, regia di Luchino Visconti (1960)
I delfini, regia di Citto Maselli (1960)
La ragazza con la valigia, regia di Valerio Zurlini (1961)
La viaccia, regia di Mauro Bolognini (1961)
I leoni scatenati (Les lions sont lâchés), regia di Henri Verneuil (1961)
Auguste, regia di Pierre Chevalier (1961) - Cameo
Cartouche, regia di Philippe de Broca (1962)
Senilità, regia di Mauro Bolognini (1962)
8½, regia di Federico Fellini (1963)
Il Gattopardo, regia di Luchino Visconti (1963)
La Pantera Rosa (The Pink Panther), regia di Blake Edwards (1963)
La ragazza di Bube, regia di Luigi Comencini (1963)
Gli indifferenti, regia di Citto Maselli (1964)
Il circo e la sua grande avventura (Circus World), regia di Henry Hathaway (1964)
Il magnifico cornuto, regia di Antonio Pietrangeli (1964)
Vaghe stelle dell'Orsa, regia di Luchino Visconti (1965)
L'affare Blindfold (Blindfold), regia di Philip Dunne (1965)
Né onore né gloria (Lost Command), regia di Mark Robson (1966)
I professionisti (The Professionals), regia di Richard Brooks (1966)
Le fate, episodio Fata Armenia, regia di Mario Monicelli (1966)
Una rosa per tutti, regia di Franco Rossi (1966)
Piano, piano non t'agitare! (Don't Make Waves), regia di Alexander Mackendrick (1967)
La amante estelar, regia di Antonio de Lara (1968) - Cortometraggio
Il giorno della civetta, regia di Damiano Damiani (1968)
I contrabbandieri del cielo (The Hell with Heroes), regia di Joseph Sargent (1968)
Ruba al prossimo tuo, regia di Francesco Maselli (1968)
C'era una volta il West, regia di Sergio Leone (1968)
Certo, certissimo, anzi... probabile, regia di Marcello Fondato (1969)
Nell'anno del Signore, regia di Luigi Magni (1969)
La tenda rossa (Krasnaya palatka), regia di Mikhail Kalatozov (1969)
Le avventure di Gerard (The Adventures of Gerard), regia di Jerzy Skolimowski (1970)
Fuori il malloppo (Popsy Pop), regia di Jean Herman (1971)
Bello, onesto, emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata, regia di Luigi Zampa (1971)
L'udienza, regia di Marco Ferreri (1972)
Le pistolere (Les pétroleuses), regia di Christian-Jaque (1972)
Il clan dei marsigliesi (La scoumoune), regia di José Giovanni (1972)
Il giorno del furore (Days of Fury), regia di Antonio Calenda (1972)
I guappi, regia di Pasquale Squitieri (1974)
Gruppo di famiglia in un interno, regia di Luchino Visconti (1974) - Cameo
Libera, amore mio!, regia di Mauro Bolognini (1975)
A mezzanotte va la ronda del piacere, regia di Marcello Fondato (1975)
Qui comincia l'avventura, regia di Carlo Di Palma (1975)
Il comune senso del pudore, regia di Alberto Sordi (1976)
Il prefetto di ferro, regia di Pasquale Squitieri (1977)
Goodbye & Amen (L'uomo della CIA), regia di Damiano Damiani (1977)
L'arma, regia di Jerry Jameson e Pasquale Squitieri (1978)
Corleone, regia di Pasquale Squitieri (1978)
Una donna due passioni (La part du feu), regia di Étienne Périer (1978)
L'amante proibita (La petite fille en velours bleu), regia di Alan Bridges (1978)
Amici e nemici (Escape to Athena), regia di George P. Cosmatos (1979)
Si salvi chi vuole, regia di Roberto Faenza (1980)
La salamandra (The Salamander), regia di Peter Zinner (1981)
La pelle, regia di Liliana Cavani (1981)
Fitzcarraldo, regia di Werner Herzog (1982)
Il regalo (Le cadeau), regia di Michel Lang (1982)
Le ruffian, regia di José Giovanni (1983)
Enrico IV, regia di Marco Bellocchio (1984)
Claretta, regia di Pasquale Squitieri (1984)
La donna delle meraviglie, regia di Alberto Bevilacqua (1985)
L'estate prossima (L'été prochain), regia di Nadine Trintignant (1985)
Un uomo innamorato (Un homme amoureux), regia di Diane Kurys (1987)
Blu elettrico, regia di Elfriede Gaeng (1988)
Hiver 54, l'abbé Pierre, regia di Denis Amar (1989)
Atto di dolore, regia di Pasquale Squitieri (1990)
La battaglia dei tre tamburi di fuoco (La batalla de los Tres Reyes), regia di Souheil Ben-Barka e Uchkun Nazaro (1990)
Mayrig, regia di Henri Verneuil (1991)
Quella strada chiamata paradiso (588 Rue Paradis), regia di Henri Verneuil (1992)
Il figlio della Pantera Rosa (Son of the Pink Panther), regia di Blake Edwards (1993)
Elles ne pensent qu'à ça..., regia di Charlotte Dubreuil (1994)
Un été à La Goulette, regia di Fred Boughedir (1996) - Cameo
Sous les pieds des femmes, regia di Rachida Krim (1997)
Stupor Mundi regia di Pasquale Squitieri (1997)
Riches, belles, etc., regia di Bunny Godillot (1998)
Un café... l'addition, regia di Félicie Dutertre e François Rabes (1999) - Cortometraggio
Li chiamarono... briganti!, regia di Pasquale Squitieri (1999)
And Now... Ladies and Gentlemen, regia di Claude Lelouch (2002)
Le démon de midi, regia di Marie-Pascale Osterrieth (2005)
Cherche fiancé tous frais payés, regia di Aline Issermann (2007)
Le Fil, regia di Mehdi Ben Attia (2009)
Signora Enrica, regia di Ali Ilhan (2010)
Tre destini un solo amore (Un balcon sur la mer), regia di Nicole Garcia (2010) - Cameo
Father, regia di Pasquale Squitieri (2011)
Joy de V., regia di Nadia Szold (2011)
Gebo e l'ombra, regia di Manoel de Oliveira (2012)
Deauville, regia di Miguel Cruz Carretero (2012)
Diventare italiano con la signora Enrica, regia di Ali Ilhan (2012)
Effie, regia di Richard Laxton (2012)
Piccolina bella, regia di Anna Scaglione (2012)
El artista y la modelo, regia di Fernando Trueba (2012)
La montagna silenziosa, regia di Ernst Gossner (2013)
Joy de V., regia di Nadia Szold (2013)
Ultima fermata, regia di Giambattista Assanti (2013)
Più buio di mezzanotte non può fare, regia di Sebastiano Riso (2013)
Les Francis, regia di Fabrice Begotti (2014)
Una gita a Roma, regia di Karin Proia (2014)
Rudy Valentino-Divo dei divi, regia di Nico Cirasola (2015)


Nessun commento:

Posta un commento